News / Dettaglio

Flixbus, tutela gas e luce, assicurazioni e farmacie: tutte le novità del Ddl Concorrenza

04/04/2017

Ddl Concorrenza: su professioni, energia e bus low cost si decide ad aprile. Ecco il punto

Ddl Concorrenza: si tornerà in Aula ad aprile per discutere di bus low cost (Flixbus in primis), energia (maggior tutela gas e luce), farmacie, assicurazioni e professionisti. Tutti temi caldi che, vista l’attesa e i continui rinvii, rischiano di “raffreddarsi”: dal governo non nascondono l’imbarazzo per un disegno di legge che due anni fa era stato presentato come annuale e che invece rischia di trasformarsi in un piano di interventi quinquennale. A che punto siamo?

Ad agosto scorso la commissione Industria ha licenziato il testo: le ultime indiscrezioni parlano di un inizio discussione ad aprile prossimo, quindi tra pochi giorni ormai. Ma il condizionale è d’obbligo e in ogni caso i tempi per una eventuale approvazione non sono immediati.

E forse parte della colpa di questi ritardi si deve proprio alle troppe tematiche: vediamole insieme.

Ddl concorrenza, le misure più attese: a che punto siamo su energia?

Tra gli interventi più discussi contenuti nel Ddl concorrenza c’è la questione “energia”. Dal 1° luglio 2018 sarebbe previsto il superamento del regime noto come di “maggior tutela” per gas ed elettricità. Cosa cambierebbe? In sintesi fino ad oggi la disciplina aveva previsto la possibilità per gli utenti di non affidarsi necessariamente ad un fornitore sul libero mercato ma di continuare a pagare il servizio con le tariffe fissate dall’Autorità per l’energia. Per i sostenitori della liberalizzazione questo comporterà una riduzione dei costi mentre gli oppositori – tra cui le principali associazioni di consumatori –ricordano che finora le tariffe tutelate sono state inferiori a quelle libere.

Farmacie e professionisti: cosa cambierà dal 2018?

Il ddl concorrenza prevede che, nei limiti del 20% (soglia che potrebbe anche scendere al 15), le farmacie possano essere proprietà di società di capitale. Per i professionisti si punta ad introdurre anche in Italia la possibilità che soci di capitali entrino a far parte delle compagini di avvocati. I soci non professionisti non potranno però superare il limite di un terzo del capitale sociale e resta saldo il principio della personalità della prestazione professionale.



Due le novità sul fronte assicurazioni: sconti agli automobilisti virtuosi che non causano incidenti nelle zona più a rischio e per chi installa la scatola nera.

Ddl concorrenza: Flixbus e altri bus low cost salvi?

C’è attesa anche su un’altra vicenda piuttosto tormentata, quella che vede come protagonista Flixbus. Il decreto Milleproroghe aveva inserito un passaggio in cui veniva limitava la possibilità di operare su tratte interregionali a lunga percorrenza solo alle società che si occupano principalmente di trasporto e che prevedono la vendita dei biglietti diretta e non quindi solo mediante piattaforme online. Un limite che si intende superare con il Ddl concorrenza per aprire il mercato a nuove realtà imprenditoriali.

E sempre per quanto concerne il settore trasporti resta aperta anche la questione Uber.

Come è possibile che su questioni così importanti si prenda e si “perda” tutto questo tempo? Il relatore a Palazzo Madama Marino spiega “il grande ritardo dimostra proprio che il provvedimento non è insipido né indolore. Esattamente il contrario, ha molti aspetti di un’autentica riforma” ma forse è da mettere in discussione la forma “è un provvedimento omnibus, troppo corposo”.



Torna all'elenco

CONTATTI

  • Indirizzo: Via Carlo Spegazzini, 91 - 00156 ROMA
  • Email: info@associazioneconsumatorifedercasa.it
  • Web: http://www.associazioneconsumatorifedercasa.it/
  • Telefono: +39.06.8277924